Location Matrimoni Roma

Viaggi di nozze

L’Eccellenza degli Abiti da Sposo: Il Tight

Il Tight è storico, è considerato l'abito per eccellenza nel campo della cerimonia uomo in tutto il mondo, simbolo inequivocabile di eleganza per un matrimonio classico da sogno.
Nasce in Inghilterra nel XIX secolo, utilizzato dai fantini come abito ufficiale e dai cavalieri; l'uso da parte di queste due categorie di persone è dovuto al fatto che la giacca, essendo aperta dietro, era molto comoda per montare in sella.

Oggi il Tight è utilizzato esclusivamente per cerimonie, rigorosamente di mattina. In inglese il tight è chiamato “Morning suit”, che tradotto letteralmente significa appunto “Abito da mattina”, e il suo uso è legato ad un intero protocollo “Morning Dress Code” che chi decide di acquistare un abito di questo genere dovrebbe conoscere. Il protocollo stabilisce che se lo sposo veste in tight, anche i papà degli sposi e i testimoni dovranno indossare un tight.
Fino a qualche anno fa, era ammesso solamente il modello da tight classico diplomatico: giacca nera, pantalone rigato grigio e nero, gilet da abbinare, plastron, bastone e cilindro. I tight degli ultimi anni sono diventati più moderni, lasciano agli sposi uno spazio più ampio di scelta e diventano più accessibili e fruibili.

I tight dei giorni nostri possono essere anche monocolore (giacca, pantalone e gilet), e questa scelta non vincola familiari e amici in nessun modo; l'uso del bastone e del cilindro è facoltativo e il plastron o cravatta, può essere sostituito da una cravatta larga 10,5 cm o ascot.


I tight monocolore spaziano dal grigio al blu in diverse tonalità, ma il 2015 sarà all'insegna di un tight completamente nuovo: il tight in Principe di Galles, elegante ed estroso allo stesso tempo.

Il gilet è l'accessorio che di solito distingue lo sposo dagli altri invitati, e anche nel tight ci sono le diverse possibilità presenti con altri tipi di abito: gilet semplice 5 bottoni, doppiopetto normale e doppiopetto asimmetrico; dopo aver scelto il gilet, bisogna arricchire l'abito con il resto degli accessori: catenina, gemelli, cravatta o ascot, fazzoletto, spillone ecc.

Il colore del gilet varia a seconda dell'impronta che si vuole dare alla presentazione generale:
  • gilet diplomatico per una cerimonia classica: nero con profili bianchi
  • cerimonia classica con un tocco di colore: gilet grigio perla o bianco perlaceo
  • matrimonio dal gusto British: gilet con colori più forti quali il verde, il rosso scuro, l'azzurro ecc.
  • per dare un tocco di lusso e nobiltà: gilet damascato in pura seta jacquard
  • alternativa nel campo della cerimonia uomo: giacca nera con gilet e pantalone “pied-poule” o Principe di Galles.
Il primo accessorio da scegliere dopo i 3 pezzi fondamentali dell'abito è la camicia. La camicia da tight è estremamente classica: cotone “doppio ritorto”, satin liscio, micro disegni oppure un cotone satinato. Il polsino è quasi sempre doppio per poter indossare i gemelli, uno degli accessori più eleganti nel “formal wear” maschile.

Se si vuole dare un tocco di colore, è ammesso l'utilizzo di camicie celesti o di altri colori soft con collo a contrasto bianco. In ogni caso, i colli per una camicia da abbinare ad un tight possono essere: wing o smoking, da indossare solo con plastron; oppure collo classico con cravatta o ascot.
Per quanto riguarda l'ascot o la cravatta, non ci sono limiti al colore, specialmente se il tight è monocolore; questo accessorio è estremamente personale, e la scelta spetta solamente allo sposo: tinta unita, micro disegni, disegni geometrici, righe, paisley ecc. La scelta della cravatta o dell'ascot denota gran parte della personalità di un uomo.

Accessorio tuttora presente, nonostante molti pensino sia utilizzabile solo da uomini in età avanzata, sono le bretelle. A livello di utilità, le bretelle servono a tenere alto e dritto il pantalone di uomini con un po' o molta pancia, per evitare che si formino pieghe anti estetiche sulla scarpa. Oggi è un accessorio trendy, reinterpretato in diverse fantasie e colori.
La scarpa da abbinare ad un tight può essere di due tipi: Oxford in cuoio nero lucido per il tight classico con giacca nera e pantalone rigato e Derby per il tight monocolore, anche in marrone testa di moro. Sono due modelli di scarpa estremamente eleganti e di qualità che rappresentano il più puro stile Gentleman. Un consiglio importante: graffiare sempre la suola in cuoio per evitare scivolamenti.
Gli accessori dei quali molti sposi fanno a meno sono il cilindro e il bastone, che derivano dalla cultura inglese. In Inghilterra spesso piove e quindi i gentiluomini indossavano sempre un cappello e avevano un ombrello in caso di pioggia improvvisa: da qui la trasformazione del cilindro e del bastone in accessori eleganti per lo sposo in tight.

La collezione Gentleman di Ottavio Nuccio Gala ha una vasta gamma di tight tra cui scegliere, dal classico al moderno, tantissimi accessori diversi, tessuti qualitativamente molto alti e una vera cultura in questo campo.

Negli showroom di Ottavio Nuccio Gala troverete persone competenti ed esperte del settore che sapranno guidare gli sposi all'interno di questo favoloso mondo del più classico e puro stile Gentleman.

Visitate il sito www.ottavionuccio.com per conoscere tutte le proposte del marchio, acquistabili nei negozi monomarca, nei rivenditori o anche online tramite un efficiente servizio di scambio informazioni con l'azienda produttrice.