Location Matrimoni Roma

Viaggi di nozze

Matrimonio e superstizioni: non è vero ma ci credo!

Sconfiggere la sfortuna in poche semplici mosse

Il matrimonio è di certo un evento bellissimo che ogni sposa, o quasi, sogna fin da bambina.
Uno dei pensieri più frequenti legati a questo è che tutto fili per il verso giusto e sia perfetto agli occhi dei vostri invitati. Questa paura renderà anche la sposa meno superstiziosa timorosa di ogni detto o diceria ed esperta delle principali tradizioni in merito alle nozze!
Per alleviare quindi un po' di stress ed evitare eventuali sfortune vi racconto alcune delle più famose credenze sui matrimoni, giusto per stare tranquilli, perché è proprio vero che "non è vero ma ci credo".
fonte: saleepepe.it
Prima ancora di addentrarci in tutti i "fare" e "non fare" durante lo svolgimento delle nozze parliamo di date e giorni oltre che di mesi. Anche in questo caso le credenze parlano chiaro. Ci sono periodi che sono propizi e periodi che vanno invece evitati!
Partiamo dai giorni della settimana, famosi i "no" relativi ai giorni martedì e venerdì dal detto che tutti conosciamo nella versione ridotta "Di Venere e di Marte non si sposa e non parte" e pochi in quella estesa "Di Venere o di Marte né si sposa, né si parte e né si dà principio all’arte".
Meno famosi invece i no del giovedì, giorno dedicato a Giove divinità per nulla fedele e quindi di cattivi auspicio, e, tenetevi forte, un bel no anche per il sabato, giorno dedicato alla ciclicità della natura e per questo considerato molto sfortunato. Qui sta a voi la scelta, perché sappiamo tutti essere in realtà il più comodo!
Restano perciò nel Sì il lunedì, giorno della luna legato alla donna e alla sua fertilità quindi di buon auspicio per la coppia; il mercoledì, giorno poco considerato essendo infrasettimanale anche se in realtà il più propizio e di maggior auspicio per la coppia; infine la domenica, giornata dedicata al sole quindi gioiosa e allegra perfetta per la celebrazione di eventi belli e importanti.
Protagonisti delle superstizioni non solo giorni ma anche mesi e quindi periodi dell'anno. I mesi "no" e quindi da evitare sono: ottobre, marzo e maggio. I motivi? Sfortuna in ambito economico, clima instabile che si riflette sulla coppia ed infine, per maggio, poiché dedicato nell'antichità ai defunti non è un bene festeggiare in questo periodo dell'anno.
Via libera invece per tutti gli altri. La scelta per fortuna rimane vasta!
Certo però molti saranno già preoccupati poiché giorno o mese scelti sembrerebbero essere sfortunati, allora non vi resta che correre ai ripari seguendo queste altre tradizioni che vi aiuteranno ad eliminare la sfortuna dal vostro grande giorno!
Essendo noi italiani molto superstiziosi, le regole non scritte in merito alle nozze non sono certo poche. Vediamo però le più importanti e seguite.
Per quanto riguarda gli sposi, questi non possono comprare le fedi insieme, infatti spesso vengono regalate dai testimoni! Stesso discorso vale per l'anello di fidanzamento (ma forse è troppo tardi!). Sempre riguardo agli anelli questi non devono essere indossati prima del grande giorno e se dovessero malauguratamente cadere durante la cerimonia fatele raccogliere dal celebrante e non fatelo per alcun motivo voi.
fonte: temdetudo.org
Per quanto riguarda la futura sposa questa deve rispettare naturalmente alcune regole non scritte della superstizione.
Per quanto riguarda gli accessori spesso si indossano perle. Nessun problema a patto che non siano state regalate. Dite addio ai cimeli di famiglia poiché si dice che quelle donate portano lacrime. Se tenete tanto ad una collana o paio di orecchini ricevuti in dono, date una somma simbolica a chi ve le ha donate, sarà come averle acquistate!
Inutile dirvi poi che il grande giorno dovrete avere indosso una cosa blu, una cosa nuova, una cosa vecchia ed una cosa prestata. Non temete perché non per forza dovranno essere visibili, basterà averle con sé!
fonte: atelier vergara
Veniamo all'abito, questo dovrà restare segreto fino al vostro ingresso trionfale! Nulla, nemmeno una foto o un dettaglio, dovrà sfuggirvi! Se pensate ad un tessuto coordinato con il vostro lui siate il più discrete possibili. Non dimenticate poi che non potrete e dovrete specchiarvi quando indosserete la mise al completo. Per controllare che tutto sia perfetto potete affidarvi ad una amica o parente oppure togliere un elemento, una scarpa un orecchino, ecc.
Infine prima di lasciare la casa dove andrete a vivere dopo le nozze avete il divieto di rifare il letto! Lasciate che siano amiche nubili a farlo per voi.
Abbiamo parlato delle tradizioni a cui deve fare attenzione lei perché di norma è sempre la sposa la più superstiziosa ma non è sempre così. Inoltre inutile seguire tutte le regole se poi il futuro marito le trasgredisce. Dovete perciò informarlo che non può rientrare in casa una volta uscito per dirigersi alla chiesa o comune. Se dovesse aver dimenticato qualcosa deve chiedere ad altri di recuperarla per lui.

Tra i suoi accessori dovranno esserci anche 3 grani di sale, da inserire nel taschino destro della giacca. Porterà fortuna.
Anche se vorrà vedervi la sera prima del grande evento dovrete accertarvi che passerà la notte lontano da voi. Attenti a non scegliere gli stessi luoghi per trascorrere la serata.
fonte: giftsitter.com
Infine dovrà superare una vera e propria prova di forza! L'ingresso trionfale nella vostra dimora dovrà avvenire, come da tradizione, con la sposa in braccio! Se voi doveste inciampare sarebbe davvero di cattivo augurio e questo è l'unico modo per scongiurarlo!
Insomma per i più timorosi e superstiziosi le regole ci sono e sono anche semplici da seguire e rispettare. Prendete nota e rilassatevi. Adesso sì che potrete godervi il vostro matrimonio senza pensieri!

Ringraziamo Martina Saliva per il guest post