Pelli sensibili, allergie e trucchi tossici - I consigli della Make Up Artist delle Spose Monica Cena

Si parla molto di make up, ma non si tratta mai abbastanza la tematica della tossicità di alcuni prodotti utilizzati per "trucco e parrucco" Negli ultimi anni mi è capitato molto spesso di interfacciarmi con spose che lamentavano problemi di sensibilità, di intolleranza e, in alcuni casi, addirittura allergia nei confronti di alcuni prodotti utilizzati da improvvisate e/o poco attente make up artist e hair stylist.
make up sposa trucchi pelle sensibile
Ecco perché ho chiesto ad una delle mie truccatrici di fiducia di far luce su queste problematiche e di darvi qualche dritta a riguardo.
Lascio quindi la parola a Monica Cena truccatrice esperta e make up artist da sempre attenta all'utilizzo di prodotti rispettosi della pelle e dell'ambiente:

“Ciao Sofia, oggi vorrei condividere con le sposine che seguono il tuo bridal blog la mia case history:

Ho sempre avuto una spiccata sensibilità sulla qualità dei prodotti in quanto mia madre, tricologa ed esperta della caduta dei capelli, ha sempre seguito aziende di qualità certificata. Ricordo di aver assistito ad una lezione fantastica sulla storia del cosmetico (8:12 La storia dei cosmetici) e di aver compreso come leggere l’incipit di ogni ingrediente che si trovava nei supermercati.
Ad aprirmi gli occhi e a sensibilizzare il mio interesse fù la Dott.essa Morini di Rapallo (GE), grande esperta, che attraverso i suoi studi sulla serenoa repens ne ha dimostrato l’efficacia sulla Alopecia areata e perdita del capello.
Ovviamente è facile capire come dagli shampoo sono passata a tutti i cosmetici.
Mi ha colpito tantissimo come molte aziende che si trovano sugli scaffali dei supermercati più diffusi scrivano BIO sulle loro etichette e poi dentro vi siano derivati da petrolio, sodium laureth sulfate (agente schiumogeno), metalli pesanti come il cobalto, zinco, profumi, resine, ecc...
Ho iniziato a verificare che nel mio quotidiano usavo tantissimi prodotti che sommati tutti insieme erano una vera bomba chimica.
Ho cambiato etichette e ho visto la mia pelle cambiare.
Ecco che oggi ho deciso di fare la differenze per le mie spose e per prima cosa guardo l’aspetto del loro volto, chiedo cosa utilizzano e cerco di capire cosa posso fare per rendere la pelle fantastica, luminosa, sana per il giorno del matrimonio.
Le allergie possono sfogarsi in diversi modi:
1) dermatite da contatto irritativae quella allergica;
2) infiammazione zona occhi con secrezioni;
3) infiammazione intestinali.
A volte non ci si rende conto quanto la somma dei prodotti che uno usa si sommano a tal punto da andare a compromettere il buon funzionamento dell’intestino.
allergie pelle male up
Dopo un attento colloquio con la mia sposa inizio a sfogliare il mio database personale consigliando i prodotti più adatti.
Alcune aziende mi inviano dei campioni in modo da poter testare il prodotto sulla singola sposa.
Qualora non avessi a disposizione i campioni è mia consuetudine dare un'approfondita spiegazione del prodotto in modo da sollevare la sposa da ogni possibile dubbio.
É da tantissimi anni che studio questo argomento e quando parlo con le spose mi soffermo molto a parlare di skin care e di make up perché se io tutti i giorni faccio un’azione quotidiana mirata a salvaguardare la mia pelle avrò sempre un tela perfetta e idratata su cui andare a fare il natural make up.
Oggi il mercato dei prodotti di bellezza e di make up offre opzioni per tutti i tipi di pelle ma a volte ciò che è scritto in etichetta può essere fuorviante perché, a partirà di definizione, potrebbero esserci prodotti molto simili di cui solo uno è davvero adatto alla vostra pelle.
E' per questo che il mio servizio di make-up vegan non si ferma quindi solo al giorno del matrimonio ma è una vera e propria consulenza per portare a casa molte informazioni sui prodotti giusti, come stenderli, quali pennelli usare e come conservarli, ma di questo ve ne parlerò nei prossimi articoli!"
make up artist monica cena
Model: Alessia Mai /Photo: Gabriella di Muro

Ringrazio vivamente la make up artist Monica Cena per aver condiviso con me e con tutte voi sposine la sua esperienza e il suo punto di vista riguardo la scelta dei trucchi più adatti alle pelli sensibili e soprattutto riguardo la tossicità di alcuni eccipienti presenti nei trucchi che, a prescindere dalle nozze, ci può capitare di acquistare e utilizzare ogni giorno.

Ci facciamo troppo spesso ammaliare da pubblicità ingannevoli e il web in questo non aiuta di certo, a causa delle qualità di alcuni prodotti millantate in cambio di qualche campione omaggio o di un compenso economico. E' proprio per questo che professioniste come Monica fanno della ricerca e della premura nei confronti delle proprie spose un fattore imprescindibile dal proprio lavoro. Eppure, mi è capitato raramente di trovare qualcuno tanto attento quanto effettivamente lo è Monica Cena nella sua personale mission di sensibilizzazione delle donne nei confronti di queste problematiche.


Chiederò, sicuramente, altre dritte a Monica nei prossimi mesi ma qualora vogliate confrontarvi direttamente con lei vi invito a contattarla tramite il sito: www.monicacena.com.

Una location per matrimoni da sogno in Puglia - Casale San Nicola

C'è una regione italiana che negli ultimi anni ha vissuto un vero e proprio exploit in termini di turismo e, in particolare, di destination wedding sia interno al nostro Bel Paese che da parte delle coppie straniere. Parlo, ovviamente, delle Puglia che, grazie al suo fascino innato e alla sempre crescente qualità delle proprie location, ha saputo ritagliarsi uno spazio di prestigio tra le mete di matrimonio più gettonate.
dimora d'epoca casale san nicola
E' proprio per questo che da qualche tempo sto dedicando particolare attenzione alla ricerca e alla selezione di attività qualitativamente valide e di grande affidabilità sul territorio pugliese, capaci di regalare a tutte voi che leggete con costanza ed interesse questo wedding blog spunti e certezze per l'organizzazione del vostro matrimonio da sogno.
Oggi, ho scelto di portarvi a Bisceglie, in un bellissimo e tipico Casale di epoca medievale, finemente ristrutturato, immerso nel verde di giardini mediterranei: Casale San Nicola.
Una location di matrimonio nella Puglia più incontaminata in grado, però, di coniugare tradizione e rispetto per il contesto naturale e storico a servizio di grande contemporaneità e soluzioni innovative.
Ecco quindi che alla suggestione del bianco casale in pietra calcarea del luogo si va ad aggiungere un servizio di wedding planning interno che metterà a disposizione di tutti gli sposi che sceglieranno Casale San Nicola per le proprie nozze i seguenti servizi:
Cucina
Pasticceria
Allestimenti
Beverage
Animazione
Hotel (suite con vasca idromassaggio esterno)
Intrattenimento per i più piccoli
E il coordinamento di tutti gli aspetti dei preparativi, per far sì che gli sposi arrivino al wedding day senza stress e con la sicurezza di non aver tralasciato nessun dettaglio.
location epoca puglia
Fiore all'occhiello della location sono i Menù nei quali viene espressa al meglio una gastronomia che sapientemente custodisce i sapori e gli odori della tradizione, uniti ad un pizzico di innovazione. E' inutile ribadire quanto sia importante per le coppie italiane e per i propri preziosi invitati che la cucina sia all'altezza in quanto sarà, con buone probabilità, il ricordo che farà la differenza nella mente di tutti.
ristorante matrimoni casale san nicola
Se la cucina è, indubbiamente uno dei fattori di scelte più importanti, un altro buon motivo per scegliere Casale San Nicola come location del vostro matrimonio è, senza dubbio, la possibilità di celebrare matrimoni con rito civile in loco sia all'interno della chiesetta sconsacrata di proprietà annessa alla tenuta che all'esterno sotto il suggestivo porticato del rigoglioso giardino.

Una location unica nel suo genere che vi aspetta per un sopralluogo, ma ancor prima sarà lieta di confrontarsi con voi tramite il suo efficiente e disponibilissimo staff tramite il sito www.casalesannicola.it e i social.

Photo Credits: Cristina Lepore